MENU

Architetto Paolo Arveda

Dopo la laurea presso l’Università degli Studi di Firenze, inizia la propria attività professionale a Ferrara. Dal 1987 al 1994 è parte dello Studio Zappaterra Associati. Dal 1995 prosegue autonomamente la propria attività, applicandosi prevalentemente nei settori del restauro monumentale, della ristrutturazione architettonica e dell’interior design. Attraverso la propria committenza privata e pubblica esegue progetti di ristrutturazione di complessi architettonici dismessi dalle proprie attività e recuperati poi a fini commerciali, residenziali, terziari o con funzioni collettive d’interesse sociale. Parallelamente elabora diversi progetti inerenti l’arredamento, l’allestimento commerciale ed il design, in particolare, arredi su misura, sedute, maniglie, mobili, lampade, ecc.. Sono molteplici anche i progetti legati alla residenza, sia di singole abitazioni, sia di complessi composti da più unità. La propria ricerca personale si è sempre rivolta all’indagine ed all'elaborazione di progetti che manifestassero il legame con il proprio contesto ambientale, sia quando si trattasse del recupero d'edifici esistenti, sia quando vi era l’inserimento di un nuovi elementi architettonici. L’attenzione alle superfici (visive e tattili), alla luce (naturale ed artificiale), ma anche al colore ed alle sue diverse cromie, insieme al rigore planimetrico e funzionale, è sempre stata la base indispensabile del proprio presupposto culturale, quale elemento sostanziale per l’analisi obiettiva del carattere d’ogni luogo. Queste tematiche concettuali sono state divulgate e discusse anche in ambito accademico, durante la propria attività di docenza, presso la Facoltà d’Architettura dell’Università di Ferrara (1992-2007).